Morgan Geist 3 giugno al Castello Arechi, l’assalto definitivo.. anche se piovessero vacche indiane


MORGAN GEIST
>  environ records [New Jersey – USA]
> metro area / storm queen

morgan geist metro area storm queen lumen salerno castello arechi 

Come al solito soundwall.it ci ha fornito quello che avremmo voluto raccontarvi su questo artista (se non esistesse bisognerebbe inventarlo) trovate anche il link diretto all’intervista fatta da loro a Morgan Geist:

“Come per molti artisti che operano nel mondo della musica e nell’elettronica in particolare, il percorso di crescita professionale inizia da livelli così bassi che il più delle volte hanno a che fare con il campo della musica solo di riflesso. Inizia quasi per gioco o per necessità di tirar su qualche soldo, magari in qualche negozio di dischi, o come tecnico presso qualche piccolo studio radiofonico la cui copertura non arriva nemmeno al centinaio di chilometri, ma spesso lì inizia la vera passione.
Serve lavoro duro, dedizione ed un po’ di fortuna, che nella vita non fa mai male.

Morgan Geist, come per altri, è stato introdotto alla musica coltivando la passione dei fratelli, ascoltando dischi di spessore anni ’70, (“dal rock all’industrial”), che in breve tempo lo hanno fatto innamorare dello strumento che forse meglio definisce la figura del musicista di musica elettronica: i Synth.
Una passione, la sua, che si evince in ogni suo pezzo, le cui musiche sono un magistrale connubio entusiasmante di suoni netti, voci sussurrate e line di basso prese dalla scuola di Detroit. Trasferitosi a New York dal New Jersey comincia a guadagnare i primi soldi con la musica, “soddisfazione incredibile”, prima di diventare DJ e produttore affermato. 
Autore di vari progetti a cavallo tra dance, techno e la house music delle origini, Morgan firma remix per Rapture, Franz Ferdinand, Junior Boys; raggiunge il successo commerciale con Miura di Metro Area (questo il nome del duo insieme all’amico Darshan Jesrani), ma non abbandona mai la ricerca dei suoni “dinamici” e “autentici”, con i quali è cresciuto e di cui parla nella sua “lecture” per il Red Bull Bass Camp alle Cave di Moleto.

[fonte: http://www.soundwall.it/morgan-geist-musica-qui-e-subito/


About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 41 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: